Courtesy foto Marco Valenti
Paola Ravasio nasce nel 1978 a Varese. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico Frattini della sua città si trasferisce a Carrara dove apprende le tecniche di lavorazione del marmo. Tornata a Varese prosegue e amplia la propria ricerca presso lo studio-laboratorio dello scultore Pietro Scampini. Le sue sculture sono un concentrato di energia che si esprime attraverso la rappresentazione di muscoli in tensione e corpi aggrovigliati che di volta in volta cercano di liberarsi da strutture modulari e geometriche sempre differenti. Da questo costante mescolarsi di forme statiche e figure sinuose nasce un efficace gioco di contrasti, smussati tuttavia dalla levigatezza delle superfici. Opere di grandi e piccole dimensioni che colpiscono per la carica di tensione che possiedono; un concentrato di energia, vigore e personalità.
Paola Ravasio realizza numerose mostre personali e collettive in Italia e nel Canton Ticino, in Svizzera e partecipa a numerose Fiere di settore. Nel 2014 è la vincitrice della Prima Edizione del Premio di scultura Sangregorio. Una sua scultura in bronzo è collocata nei giardini pubblici di Sondrio. Vive e lavora a Caronno Varesino, in provincia di Varese.

Mostre personali:

2015
Spazio Cesare da Sesto, (catalogo), Sesto Calende – Varese (IT)

2014
Premio nazionele di scultura Giancarlo Sangregorio – Primo Premio – Varese (IT)

2013
Galleria PUNTO SULL'ARTE, (catalogo) Varese (IT)

2012
Galleria Serge Scony, Anversa (BE)

2010
Galleria Zaion, Biella (IT)
Casa Balli, Locarno (CH)

2009
Fondazione Extrafid, Lugano (CH)

2008
Galleria Officinaarte, Magliasco - Lugano (CH)
Fortezza Castelfranco, Finale Ligure, Savona(IT)

2006
Spazio Zero, Gallarate – Varese (IT)
Castello Visconteo, Trezzo sull'Adda – Milano (IT)

2005
Bottega del Pittore, Arcumeggia – Varese (IT)
Sala Veratti, Varese (IT)
Palazzo Comunale, Castronno – Varese (IT)

2004
Villa Pomini, Castellanza, Varese (IT)
Galleria Credito Valtellinese, Sondrio (IT)

2003
Galleria Excalibur, Solcio di Lesa – Verbania (IT)
Galleria Cortina, Milano (IT)

2002
Galleria Spada, Varese (IT)


Mostre collettive/Fiere d'Arte:

2015
Art Verona, Galleria PUNTO SULL'ARTE, Verona (IT)

2014
St.Art Strasburgo, Galleria PUNTO SULL'ARTE, Strasburgo (FR)
Art Verona, Galleria PUNTO SULL'ARTE, Verona (IT)
<20 15x15 / 20x20 Collezione PUNTO SULL'ARTE 2014, (catalogo), Galleria PUNTO SULL'ARTE, Varese (IT)
Arte Genova, Galleria PUNTO SULL'ARTE, Genova (IT)

2013
Art Verona, Galleria PUNTO SULL'ARTE, Verona (IT)
Bergamo Arte Fiera, Galleria PUNTO SULL'ARTE Bergamo (IT)

2012
Art Verona, Galleria PUNTO SULL'ARTE, Verona (IT)
Galleria PUNTO SULL'ARTE, Varese (IT)

2010
Casa d'aste, Vercelli (IT)

2008
Expo Village, Varese (IT)
Museo Parisi-Valle, Maccagno – Varese (IT)

2005
Museo d'arte moderna Pagani, Castellanza, Varese (IT)
Fiera Internazionale d'Arte Contemporanea ARTOUR-O, Firenze (IT)
Premio Ghiggini arte giovani, Varese (IT)

2004
Villa Menni, Caronno Varesino – Varese (IT)
Galleria Nuova Visione, Gallarate - Varese (IT)
Galleria Spada, Varese (IT)

2003
Orti di Leonardo, Milano (IT)
Laboratorio Hajeck, Milano (IT)

Daniela Croci Silvuni

Esile, sottile, schiva, mani nervose che, a volte, tiene nascoste quasi non volesse svelare il segreto del suo saper fare. Gli occhi sono vivaci, profondi, capaci di illuminarsi o incupirsi e di mostrare pensieri ed emozioni come può fare solo chi possiede valori reali. Paola Ravasio è artista vera. La sua opera è sinceramente coerente con la sua persona, non è un artifizio creato per stupire, ma stupisce.

Sculture potentissime fatte di materia bianca e vellutata come il gesso o tecnologicamente innovativa come la vetroresina, si impongono all’attenzione dell’osservatore esercitando una vera e propria attrazione magnetica. Risulta ben comprensibile il messaggio artistico di Paola Ravasio: ci racconta come siamo. Ci svela con parole chiare la fatica del vivere e il bisogno di realizzazione che è in ognuno di noi.

Nonostante abbia solo 34 anni la Ravasio già ha sviluppato un linguaggio maturo quanto personale, a dimostrazione dell’originalità della sua cifra artistica che non risulta paragonabile a quella d’altri. La continua ricerca della Energia Vitale che sente dentro di sé la conduce, inoltre, ad attingere motivazione e determinazione che si traduce, nelle sue sculture, in un messaggio di vera speranza: “L’uomo possiede dentro di sé tutte le risorse di cui necessita per superare le difficoltà ed è su queste risorse che deve imparare a far leva per trovare la forza, per combattere la sua personale battaglia”.

FORZA. Questa è la parola chiave che si trasforma in VITA capace di sconfiggere la NON VITA. Quella che anima le forme antropomorfe di Paola Ravasio è energia pura contrapposta alla ottusa geometria di una materia fredda, razionale, incapace di emozioni. Esseri umani ancora in forma embrionale che vogliono nascere alla libertà.

Nella mostra [NEW] LIFE sono presenti un’opera ad altorilievo, quasi a tuttotondo, in vetroresina ed altre in cui, al posto del materiale lucido e tecnico, è il bianco e “umile” gesso ad impreziosirsi sotto le mani della Ravasio. E’ la luce la grande alleata dell’artista: con riflessi improvvisi o con sinuose e polverose presenze dà anima alla vita di queste sculture. Ma è Paola Ravasio a dar loro voce e a liberare le forme dalle catene.

opere dell'artista