Lista degli Artisti

Matteo Pugliese

Foto personale di Matteo Pugliese Matteo Pugliese è uno dei più interessanti e affascinanti scultori italiani contemporanei, riconosciuto a livello mondiale. Alcune sue sculture sono state battute dalle principali case d'asta - Christie's, Sotheby's, Pandolfini – raggiungendo sempre i migliori risultati. Le sue opere sono guerrieri dalle suggestioni classiche prigionieri di una materia bruta, colti nel momento culminante della lotta, nell'attimo immediatamente precedente la liberazione; deflagrazioni di forza contratta scolpite nel bronzo.

Matteo Pugliese nasce a Milano nel 1969. Nel 1978 si trasferisce in Sardegna con la famiglia e, terminati gli studi classici, fa ritorno a Milano per frequentare l'università. Si laurea nel 2005 in Lettere Moderne all'Università Statale di Milano con una tesi in Critica d'Arte. Fin da giovane mostra attitudine per il disegno e la scultura, campi in cui si forma da autodidatta. Inizia a esporre a Milano nel 2001 e in seguito realizza mostre personali in Europa e Asia. Le sue opere sono state presentate alle fiere d'arte nazionali e internazionali di maggior rilievo (Hong Kong, Madrid, Bologna, Milano, Parigi) e sono esposte in permanenza in gallerie sia italiane che estere (Roma, Londra, Lugano, New York, Bruxelles e l'Aja). Vive e lavora tra Milano e Barcellona.

Mostre personali (selezione):

2016
Matteo Pugliese. Spiriti ostinati, La Versiliana, con Imago art Gallery, Marina di Pietrasanta – Lucca (IT)
Matteo Pugliese, Robilant + Voena, St. Moritz (CH)

2015
Breath of Freedom, Bertrand Delacroix Gallery, New York (US)

2014
AttrAction - Mariconti, Meyer, Pugliese, a cura di A. Redaelli, (catalogo), Galleria PUNTO SULL'ARTE, Varese (IT)
Gravitas, Casa d'arte Artribù, Roma (IT)
Serenissima Babel, Caffè Florian, Venezia (IT)

2013
Passaggi, Imago Art Gallery, Lugano (CH)
Corazze, Fondazione Mudima, con Imago art Gallery e Artribù, Milano (IT)

2012
SAMURAI GUARDIAN V, MAS Museum, Anversa, Belgio.
Matteo Pugliese - Sculptures, Wo-Men in Fine Art Gallery, Anversa (BE)
The Summer Of The Beetle, Galerie Noordeinde, L'Aja, Olanda.

2011
Matteo Pugliese - Corazze, Casa D'arte Artribù, Roma. (IT)
I Guardiani Del Tempo, Imago Art Gallery, Lugano, Svizzera (CH)
Matteo Pugliese - Out Of The Wall, Sculpture Gallery, Bruxelles, Belgio (BE)

2010
Matteo Pugliese - From The Wall And Further Tales, Kwai Fung Hin Art Gallery, Hong Kong (HK)
Heroes, Galerie Noordeinde, L'Aja (NL)

2009
Giorgio Morandi, Matteo Pugliese: attraverso la luce, attraverso lo spazio, Imago Art Gallery, Londra (GB)

2008
Matteo Pugliese e Walter Trecchi Galerie Noordeinde, l'Aia (NL)

2007
Matteo Pugliese, Filip Kesteloot Sculpture Gallery, Bruxelles (BE)
Matteo Pugliese & Martin Palottini, Galerie Noordeinde, l'Aja (NL)
Matteo Pugliese, Extra Moenia, Teatro Lirico di Cagliari, Cagliari (IT)

2006
Contraria-mente, Villa San Paolo, San Gimignano, Siena (IT)
Matteo Pugliese, Sculture, Galleria Pittura Italiana, Milano (IT)
De Ontsnapping, con Andrey Smirnof, Galerie Noordeinde, l'Aja (NL)

2005
Prometeo sfida ancora gli dei, palazzo comunale di San Lorenzo al Mare, Imperia (IT)
Oltre il limite, Galleria Gagliardi, Taormina, Messina (IT)

2004
Matteo Pugliese & M.M Gautier, Filip Kesteloot Sculpture Gallery, Bruxelles (NL)
Freedom, Galleria Gagliardi, San Gimignano, Siena (IT)

2003
The Flight from the wall, Filip Kesteloot Sculpture Gallery, Bruxelles (NL)
Matteo Pugliese. Sculture 1997-2002, Galleria Il Castello, Milano (IT)

2002
Extra Moenia, Spazio Orea Malià, Milano (IT)

2001
Matteo Pugliese, Spazio McCann-Erickson, Milano (IT)

Mostre collettive (selezione):

2016
Revenge, Palazzo Pepoli Campogrande, Bologna (IT)
Il segreto dei Giusti, a cura di M. Fontanesi, in collaborazione con Galleria PUNTO SULL'ARTE, Museo "Il Correggio", Correggio – Reggio Emilia (IT)
Winter Collective, Massey Lyuben Gallery, New York (US)

2015
BAF, Galleria PUNTO SULL'ARTE, Bergamo (IT)
ArtVerona 2015, Galleria PUNTO SULL'ARTE, Verona (IT)

2014
ArtMiami 2014, Miami (US)
Summer Collective, Bertrand Delacroix Gallery, New York (US)
New Masters, Heitsch Gallery, Monaco (DE)

2012
High Quality selection, Basilè, Demetz, Galliani, Pignatelli, Pugliese, Samorì, Casa d'Arte Artribù, Roma (IT)
L'uomo selvatico o dell'eleganza dell animale: G. Ciulla, G. Vitali, M. Massagrande, G. La Cognata, Biffi Arte, Piacenza (IT) con Galleria Stefano Forni, Bologna (IT)

2010
Sublimazioni: Aron Demetz, Tommaso Ottieni, Matteo Pugliese, Casa D'Arte Artribù, Roma (IT)
La profondità nel segno, Aron Demetz, Omar Galliani, Matteo Pugliese, Casa d'Arte Artribù, Roma (IT)

2009
Le arti della seduzione, Alba Gonzales, Tommaso Ottieni, Matteo Pugliese, Casa d'Arte Artribù, Roma (IT)
Il corpo…il moto, S. Fiume, U. Attardi, Rabarama, A. Laurent, M. Pugliese, M. Attardi, Casa d'Arte Artribù, Roma (IT)
1906 – 2008, One Century of Italian Art, Imago Art Gallery, Londra (GB)

2008
An Italian Vision, Imago Art Gallery, Londra (GB)
Contemporanea per il domani, (asta di beneficenza), a cura di Artribù, Teatro Sala Umberto, Roma (IT)
Art Keukenhof. Sculpture in the park, Keukenhof (NL)

2007
Acqua, a cura di P. Donini e Daniela Del Moro, Gallerie Civiche di Palazzo Ducale, Pavullo nel Frignano (IT)

2006
XXXIX° edizione Premio Vasto arte contemporanea, Musei civici in Palazzo d'Avalos, Vasto (IT)

2005
Confini, La Fabbrica, Gambettola (IT)

2004
Saluzzo Arte 2004. Pittura, Scultura, Grafica, Incisione, Saluzzo (IT)

1999
Mostra antologica di Andrea Pazienza, Triennale di Milano (IT)

Alessandra Redaelli

Matteo Pugliese. Gli uomini e gli eroi.

La sensazione di una forza contratta è la prima emozione che coglie lo spettatore di fronte agli Extra moenia di Matteo Pugliese. Davanti a quei corpi portatori di una bellezza assoluta e tuttavia dolorosa. Subito dopo, la mente si scatena in una serie di libere associazioni. Che partono dalla statuaria greca per arrivare a Michelangelo, osano una deviazione verso la Santa Teresa di Bernini e poi approdano alla fotografia contemporanea. Perché Pugliese è classico, sì, ma fino a un certo punto. Perché più che a Fidia o a Skopas i suoi uomini possenti, che con una sorta di urlo muto sgorgano dalla parete che li tiene prigionieri, assomigliano a quelle reinterpretazioni che della statuaria classica sa fare Robert Mappelthorpe. O forse, ancora di più, ai perfetti corpi maschili glorificati proprio da Mappelthorpe nel trionfo dei muscoli tesi e del gesto teatrale portato all'estremo. Al netto, però, dell'erotismo. Che se nel fotografo americano è brutalmente esposto, estremizzato fino al dettaglio anatomico, nello scultore italiano resta un'allusione sottotraccia, piuttosto l'enfatizzare una virilità eroica e guerriera.

Se classiche sono le forme, le proporzioni, la gestualità, poi, non si può dire la stessa cosa dei visi scolpiti da Matteo Pugliese. La bellezza dei lineamenti si contrae nello sforzo della lotta con un'evidenza troppo contemporanea, con un'urgenza troppo attuale per essere associata a quel senso antico di olimpica atarassia. E ancora di più l'appartenenza dell'artista al suo tempo si rivela nella materia scabra di cui quei corpi sono costituiti. La tentazione (irresistibile, peraltro) della carezza si scontra con la superficie ruvida e accidentata del bronzo. Da vicino il corpo si rivela ferito, martoriato. Il gesto rimane così bloccato da un improvviso senso di soggezione. L'istinto di allungare la mano per aggrapparsi a quella che, tesa nello sforzo, esce dal muro si scontra con una solitudine ineluttabile. La solitudine dell'eroe ma anche la solitudine dell'uomo nella sua strenua lotta quotidiana. Antica e modernissima. Senza tempo e forse senza redenzione.

opere dell'artista